La laguna veneziana torna tra le braccia di Tersicore, una musa stavolta d’oltreoceano. Una nuova musa ispiratrice assai particolare, decana della coreografia made in Canada e recentemente premiata al Positano Premia la Danza “Leonide Massine” ed ospite al Ravello Festival. Un nome già parecchio in giro da queste parti, dunque, e non a caso scelta per dare uno scossone davvero internazionale alla Biennale di casa nostra.

Ami_shulmanBiennale di Venezia che, presieduta da Paolo Baratta, annuncia la nuova edizione di Biennale College – Danza con il lancio di due bandi internazionali dedicati a giovani danzatori e a nuovi coreografi secondo il progetto della Direttrice Marie Chouinard. Dallo scorso giovedì 7 dicembre 2017 i bandi sono sul sito www.labiennale.org<http://www.labiennale.org/> e rimarranno aperti fino al 17 gennaio 2018.
Per il progetto danzatori verranno selezionati quindici danzatori tra i 18 e i 23 anni che per tre mesi – dal 4 aprile al’1 luglio – saranno impegnati a Venezia in un percorso che integra training e interpretazione. Il training si divide in tecnica contemporanea e ricerca del movimento, entrambe affidate alle danzatrici della Compagnia Marie Chouinard. Il secondo step è appannaggio del “somatic approach”, ovvero pratiche focalizzate sulla consapevolezza del corpo, sull’energia, il processo e le sensazioni interiori nella danza, i cui tutor saranno: Judith Koltai (Authentic Movement), Gaby Agis (Skinner Realeasing Technique), Ami Shulman (Feldenkrais), Tom Koch (Alexander Technique) e Linda Rabin (Continuum). Sul fronte dell’interpretazione, i danzatori lavoreranno su due lavori, “Les 24 Préludes de Chopin” del 1999 di Marie Chouinard e la nuova creazione di Daina Ashbee concepita per loro. I due lavori verranno presentati dai danzatori nell’ambito del XII Festival Internazionale di Danza Contemporanea. Alcune fasi del work in progress saranno visibili in 3 giornate “open” nell’ambito della XVI Mostra Internazionale di Architettura.

Judith Koltai   Gaby Agis   Linda Rabin

Per quanto concerne invece il progetto coreografi verranno selezionati tre coreografi che non abbiano superato trentadue anni per elaborare tre creazioni libere e originali di circa venti minuti che verranno presentate nel corso del XII Festival Internazionale di Danza Contemporanea. I coreografi selezionati saranno residenti a Venezia dal 15 maggio all’1 luglio e dopo una prima fase propedeutica, dedicata quest’anno all’analisi del processo creativo di Marie Chouinard, inteso non come modello estetico ma come spunto per l’elaborazione personale, lavoreranno per sei settimane consecutive con sette danzatori professionisti selezionati per l’occasione. Nelle diverse fasi di ricerca, elaborazione, realizzazione delle tre creazioni originali i coreografi selezionati si potranno confrontare con esperti in drammaturgia, composizione, regia, come Isabelle Poirier, maître de ballet della Compagnie Marie Chouinard, Guy Cools, per la drammaturgia, Simone Derai, per la regia. Alcune fasi del work in progress dei tre coreografi selezionati saranno visibili in due giornate open nell’ambito della XVI Mostra Internazionale di Architettura.

Massimiliano Craus