Esiste un unico (se non unico regge lo scettro) personaggio che non passa mai di moda, anzi la moda e la fotografia e l’arte in genere lo reinterpretano di continuo prendendo linfa dalle sue avventure, dai suoi giochi di parole che descrivono l’umano e i suoi limiti, dal suo coraggio di abbandonare il conosciuto che dà noia e andare incontro al nuovo. Questo personaggio è Alice. L’eroina Alice che cade (e che caduta!) nelle profondità dell’ignoto e vi scorge le meraviglie della vita.
La celebre favola, frutto della mente creativa di Lewis Carroll, continua a ispirare artisti. Stavolta tocca a Tim Walker lasciarsi contagiare dal mondo di Alice e dei suoi compagni di viaggio, fotografo visionario (britannico di fama internazionale, è sempre stato qualcosa di più di un semplice fotografo di moda) capace di ricreare le atmosfere dell’inconscio quando di notte lavora creando immagini surreali ed evocative, simboliche e archetipiche, il tutto avvolto da un romanticismo mai stucchevole ma sempre funzionario.

Pirelli 2018   Pirelli 2018

Dal connubio Alice-Walker nasce il calendario Pirelli 2018 che, fedele alla linea degli ultimi anni che lo ha fatto allontanare dalle modelle magrissime, nudissime e bellissime e avvicinare a tematiche sociali e significati più profondi di una mera esposizione di corpi femminili, propone la favola di Carroll interpretata da diciassette modelle e modelli, attrici e attori esclusivamente neri, nati o originari di diversi paesi, tra i quali Sudafrica, Messico, Ghana, Senegal e Stati Uniti. Completano lo staff Edward Enninful, nuovo direttore dell’edizione britannica di Vogue e primo nero a occupare questo ruolo, che ha scelto gli abiti e Shona Heath che ha firmato la scenografia.

Pirelli 2018   Pirelli 2018   Pirelli 2018

A dominare le pagine del calendario ci sarà la modella sudanese Duckie Thot che veste i panni di Alice, accanto a lei Naomi Campbell (al suo quarto calendario Pirelli) che interpreta una delle carte da gioco che taglia le teste per ordine della Regina insieme al rapper Sean “Diddy” Combs (Puff Daddy) e che confessa di essersi molto divertita. Tra tazze, torte, carte giganti e l’immancabile Bianconiglio si incontrano anche la drag queen RuPaul che rappresenta la Regina di Cuori e l’attore Djimon Hounsou che è il Re, mentre il Cappellaio Matto interpretato dalla modella Slick Woods si lascia andare, dietro lo scatto, alle dissertazioni sul tempo. E ancora: l’attrice Whoopi Goldberg è la Duchessa, la modella Adut Akech è la Regina di Diamanti, la modella e attivista Adwoa Aboah è Pancopinco e l’attrice Lupita Nyong’o è stata scelta per il ruolo del Ghiro.

Pirelli 2018   Pirelli 2018

Ma questi uomini e donne neri, belli e statuari come solo loro sanno essere, che, grazie all’imprinting di Pirelli e all’audacia di Walker, scandiranno i dodici mesi del prossimo anno, interpreti di atmosfere fantasy e scenari paradossali, quale favola contemporanea vorranno davvero raccontarci? Quella che invita ad avere il coraggio di abbandonare la vecchia strada per la nuova, sconosciuta e indicibile? O di sperimentare ad ogni costo la contraddizione, l’irrazionale, il diverso, pur di proseguire nell’evoluzione personale e scoprire la propria vera identità? Non sappiamo, solo dal 10 novembre potremo lasciarci andare alle emozioni che sorgeranno dinnanzi alle immagini del nuovo calendario. Nel frattempo un monito è certo e domina il mondo della creatività, quello del padre alla figlia Alice: «La follia è una virtù che solo i migliori possiedono».

Pirelli 2018   Pirelli 2018   Pirelli 2018

Anna Marchitelli